domenica 2 dicembre 2018

Tempo di Avvento : attesa , memoria e speranza per vincere il disordine mondano scagliato contro l’ordine voluto da Dio

Da un devoto teologo ancora una volta prendiamo una meditazione questa volta adatta per il santo periodo di Avvento.
Preghiamo per la Chiesa e per i Consacrati.
Christus vincit!
En clara vox redárguit, obscúra quaeque pérsonans, procul fugéntur sómnia, ad alto Jesu prómicat.
Et Agnus ad nos míttitur laxáre gratis débitum, omnes simul cum lácrymis precémur indulgéntiam.
Beátus Áuctor saéculi servíle corpus índuit, ut carne carnem líberans, ne pérderet quos cóndidit.
Castae Paréntis víscera caeléstis intrat grátia venter puéllae bájulat secréta quae non nóverat.
Domus pudici péctoris Templum repénte fit Dei, intácta, nésciens virum, concépit alvo Fílium.
Deo Patri sit glória, Eiusque soli Filio, cum Spíritu Paráclito In saéculorum saécula. Amen


Questo tempo di Avvento va vissuto 
nel raccoglimento e il silenzio è un prezioso aiuto. 


Raccogliersi è il contrario di disperdersi e dissiparsi, ubriacati e affannati dalle cose mondane. 
Allora è possibile elevare il nostro cuore a Dio.
Dio non è fuori di noi... E' già lì: è il nostro cuore che sta

sabato 1 dicembre 2018

La Chiesa Cattolica e in particolare la sua dottrina ecclesiologica è fondata sui dogmi per essa inalienabili ed irreformabili.

Riflessione d'inizio dell'Avvento e del nuovo anno liturgico




Consumare i dogmi significa distruggere l'unità della Chiesa
La questione che in materia oggi si presenta come la più grave è appunto quella dell'intercomunione. 
Per fare del vero ecumenismo, non bisogna commettere errori su questo punto.

La Chiesa, la sua dottrina, e in particolare la sua dottrina ecclesiologica, sono fondate su dogmi per essa inalienabili

lunedì 26 novembre 2018

I Sacerdoti vittime sacrificali del diavolo nella nostra totale dimenticanza

Tu es Sacérdos in aeternum secundum ordinem Melchisedech.





 Quei sacerdoti uccisi che l'Occidente non vede

Non figurano nelle statistiche sui cristiani perseguitati e vittime dell’intolleranza religiosa. 
Sono i sacerdoti, le suore, i missionari in Africa feriti o uccisi nel corso di scontri a fuoco tra gruppi armati e forze dell’ordine o di rapine, oppure sequestrati per richiederne il riscatto. 
Il triste elenco si è arricchito proprio negli ultimi giorni. 


Non figurano nelle statistiche sui cristiani perseguitati, martiri, vittime dell’intolleranza religiosa. 
Sono i sacerdoti, le suore, i missionari feriti o uccisi nel corso di scontri a fuoco tra gruppi armati e forze dell’ordine o di aggressioni a scopo di rapina, oppure sequestrati per richiederne il riscatto. 
Sono tuttavia grandi testimoni di fede: perché scelgono di svolgere la loro missione in territori resi estremamente insicuri da conflitti, instabilità politica, attività terroristiche, condividendo la sorte delle comunità in mezzo a cui vivono, al fianco dei loro fedeli, spesso i soli a rimanere quando le agenzie delle Nazioni Unite e le organizzazioni non governative si ritirano per motivi di sicurezza.
Proprio mentre a Roma, la mattina del 22 novembre, la

domenica 18 novembre 2018

"Chi custodisce santamente le cose sante sarà riconosciuto santo" L'impegno del Comitato Portosalvo di Napoli per le chiese poco officiate

Chi custodisce santamente le cose sante sarà riconosciuto santo, e quanti le avranno apprese vi troveranno una difesa ( dal libro della Sapienza)

 

 

Il sacro non abita più qui, i fedeli rivogliono le chiese

di Andrea Zambrano

Il caso della festa di Halloween nella chiesa di San Gennaro a Napoli è solo la punta dell'iceberg di un fenomeno drammatico, quello delle chiese chiuse al culto e affidate a fondazioni per spettacoli e mostre. 
A Napoli sono oltre 200 le chiese che non vengono più utilizzate per la messa, ma depredate e sfruttate a scopo di lucro tanto da rasentare la simonia. 
Un comitato di fedeli chiede da tempo al vescovo di invertire la rotta, invano. Intanto il catalogo segnala chiese utilizzate come garage, pizzerie, sale da ricevimento e persino palestre. 
Il viaggio della Nuova BQ nel capoluogo campano. 

Il clou ci fu nel 2014 con il concerto rock di Patti Smith in San Giovanni Maggiore. 
Anche allora si sollevarono proteste, ma non accadde nulla. Da quel giorno fu un continuo. 
Si proseguì con le profanazioni in molte altre chiese fino ad avere non solo concerti o mostre, ma persino banchetti con tanto di catering e tavole imbandite.  
Il caso della festa di Halloween di San Gennaro all’Olmo ha portato alla ribalta uno scandalo a cielo aperto: quello

mercoledì 14 novembre 2018

Assemblea Generale CEI: chi se la prende con il Motu Proprio Summorum Pontificum?A chi fa male la nostra preghiera?

Speriamo che siano solo dei "rumors" quelli che in qualche maniera coinvolgerebbero due o tre personaggi che in occasione Assemblea generale della CEI ( ma al di fuori di essa) avrebbero mosso delle forti critiche al Motu Proprio Summorum Pontificum che , almeno in Italia, nonostante la forte opposizione di alcuni Vescovi si sta

sabato 10 novembre 2018

Reliquie: le ossa e le ceneri dei Martiri sono la materializzazione della Tradizione.

La festa delle Sacre Reliquie del 5 novembre esprime un concetto oggi molto dimenticato e molto avversato da modernisti e gnostici più o meno consapevoli: il Cattolicesimo Romano non è una religione spiritualista. 

lunedì 5 novembre 2018

Il Beato Bernardo da Offida: il religioso cappuccini invocato in tutto il mondo


Il Beato Bernardo da Offida (1604-1694)

In un piccolo paese delle Marche, Appignano del Tronto, sta accadendo qualcosa in casa Pieroni: sta nascendo un bambino. Nulla di eccezionale se non che questo diventerà ragazzo poi uomo ed infine religioso cappuccino e conosciuto in tutto il mondo con il nome di Bernardo da